Posts Tagged 'Pisa'

Resoconto sit-in / riunione Sabato 18 Ottobre Piazza Garibaldi Massa

Sabato pomeriggio il banchetto è andato discretamente bene… abbiamo comunque iniziato un percorso che porteremo avanti: cercheremo di creare questo punto di ritrovo tutti i Sabato pomeriggio da qui all’eternità !!!…

gazebo informativo in piazza garibaldi

gazebo informativo in piazza garibaldi

Volevo sintetizzare diverse cose; non andrò per ordine semplicemente perché non ci riesco:

  • Sono venute a trovarci due ragazze del liceo psicopedagogico di Pontremoli ( grazie a Davide che gli ha dato il nostro contatto)
  • Ho saputo oggi che ad Aulla si terrà un corteo giovedì mattina: chiunque fosse interessato a partecipare mi contatti; io andrò su verso le 10.30. I ragazzi della Lunigiana hanno bisogno del nostro appoggio per cominciare le mobilitazioni !
  • Per quanto riguarda giovedì 23 ottobre (allego scheda): l’idea base è organizzare per la mattinata (ora vi spiego perché la mattina) delle lezioni in piazza (Garibaldi naturalmente).
    Occorrono: banchi, sedie, lavagne; la Don Milani (dove credevamo di poterle recuperare) si è rivelata un buco nell’acqua (comunicazione di Alessandro); inoltre servono prof disposti a tenere questo incontro, quindi chiedete, chiedete, chiedete. Io provo a sentire gli universitari.
    Ad oggi pomeriggio la resa dei conti.
  • Il pomeriggio del 23 io proporrei uno spostamento in massa (o di massa) a Pisa dove si terrà un grande corteo (alle 15.00 vicino alla stazione centrale)
    Treno utile (poi si vede)

    14:04
    MASSA C

    14:45
    PISA C.
    PI S.R.

    00:41

    23379

Fatemi sapere se può essere una buona idea e quanti riescono a venire

  • Oggi Veronica ed Eleonora ci diranno com’è andata l’assemblea dell’istituto d’arte.
  • Aspettiamo notizie dallo scientifico.

Sono certa di essermi dimenticata un milione di cose, aggiungetele nei commenti se potete…

Oggi ( lunedì 20 ottobre 2008)
riunione alle 16.00 in piazza Garibaldi.

Scusate in anticipo per il ritardo ma sono inchiodata a Pisa…

Annunci

Pisa: salta l’inaugurazione dell’Anno Accademico per protesta contro la legge ammazza-università

Pisa, 16 ottobre 2008

Il rettore dell’Università di Pisa, Marco Pasquali, non inaugurerà l’Anno Accademico e chiederà di fare altrettanto ai rettori di tutti gli atenei italiani. È la risposta forte a quanti, ricercatori, studenti, professori, in piazza da giorni, sono sul piede di guerra contro il decreto legge 112/08, convertito nella legge 133/08, che segna per il sistema universitario pubblico l’inizio della fine. La legge, infatti, annullerà a breve il ricambio generazionale di ricercatori e docenti, e opera tagli indiscriminati, contrari ad ogni criterio meritocratico, ai finanziamenti alla ricerca per costringere gli atenei a trasformarsi in fondazioni private. Per questo la protesta degli universitari pisani è unanime, in sintonia con quello che accade in altri atenei del paese, e in questi giorni ha portato alla decisione drastica di interrompere le lezioni nelle facoltà di scienze, ingegneria, lettere, scienze politiche, agraria, le facoltà più frequentate dell’università.
La legge 133 prevede il blocco del turnover al 20%, cioè impone alle università di assumere un nuovo ricercatore solo ogni cinque pensionamenti. La conseguenza di questo sistema sarà quella di impedire ai giovani di fare ricerca nelle università pubbliche del nostro paese e di spingerli verso i paesi esteri o verso il privato, ma anche quella di chiudere interi corsi di laurea e settori di studio. Non solo: la legge taglia i finanziamenti agli atenei, togliendo dai 3 ai 4 miliardi di euro, in meno di cinque anni. Questo significherà taglio del personale, taglio degli stipendi e aumento delle tasse per gli studenti. Tutte le componenti dell’università sono interessate dalla legge e tutte si stanno mobilitando, come già era successo nella affollatissima assemblea dell’8 ottobre scorso in piazza dei Cavalieri a Pisa, e nuovamente nell’assemblea di ieri, 15 ottobre, convocata dallo stesso rettore, e che ha visto riunite più di seimila persone.
Pisa - Assemblea di Ateneo del 15.10.2008 (foto di Marco|uneM)

Pisa - Assemblea di Ateneo del 15.10.2008 (foto di Marco|uneM)

Ma quello che più preoccupa docenti, studenti e ricercatori italiani è l’idea di università che emerge da questa legge. Un’università pubblica che riveste un ruolo marginale nello sviluppo del paese, nella quale non si investono i soldi della collettività, e che viene costretta alla bancarotta senza nemmeno essere sottoposta a una seria valutazione, come invece sta chiedendo da anni. Per questo, finché ha voce, l’università pubblica italiana si vuole far sentire. E gli universitari pisani sono decisi a gridare la loro contrarietà alla legge 133, anche con azioni importanti come la paralisi dell’intero ateneo, per salvare l’università e il futuro di tutto il paese.

I ricercatori di ingegneria dell’Università di Pisa

Approfondimenti:
Il Giornale dell’Ateneo dell’Università di Pisa


Argomenti

Immagini Recenti

Agenda

Venerdì 5 Febbraio ore 17.30
Biblioteca Comunale
Riunione

Da scaricare:

Kit anti-ballismo
Dieci consigli su come difendersi dalle balle che cercano di raccontarci sulla scuola...
> Scarica subito il kit !

Non sulla nostra pelle !
Studenti contro la crisi: il nostro punto di vista
> Scarica subito il kit !

( tasto dx del mouse > salva destinazione con nome )

novembre: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Annunci